Streaming VS TV

Nel mondo dell’intrattenimento c’è continua competizione tra broadcasting e streaming, il quale è in gran vantaggio sul primo. È stata svolta un’indagine da cui è emerso che, almeno una volta alla settimana, la popolazione italiana la TV connessa. Sono stati prese in esame oltre diecimila persone tra i 18 e i 64 anni e si è potuto verificare che il 50% degli italiani fa riferimento prima ai canali di streaming.

La pandemia ha influenzato ulteriormente il mondo dello streaming, facendogli raggiungere picchi altissimi. Basta pensare che piattaforme importanti, del calibro di Netflix, Disney+ e Dazn, hanno avuto una gran crescita e il numero degli abbonati è salito nettamente.

Lo streaming ha acquisito maggior importanza rispetto alla tv tradizionale, quindi la tv connessa è divenuta una realtà sempre più diffusa. Lo studio ha dimostrato anche che il 72% degli spettatori preferisce lo streaming e il 64% di essi, nel caso in cui fosse messo davanti alla scelta di uno dei due servizi, scarterebbe sicuramente la tv tradizionale.

Perché gli italiani preferiscono lo streaming?

Gli spettatori, utilizzando i servizi streaming, hanno una gran possibilità di scelta. Rispetto alla tv tradizionale, vengono offerti molti contenuti e viene dato meno spazio agli spot pubblicitari, ragion per cui la visione del contenuto scelto risulta molto più fluida.

Quali sono i dispositivi più utilizzati per lo streaming?

Stando a quanto emerso dall’indagine, nella maggior parte delle famiglie italiane sono presenti diversi dispositivi, e 3 di questi in particolar modo vengono utilizzati maggiormente per visionare contenuti in streaming. Dunque, i dispositivi maggiormente utilizzati sono Smart TV, Set-top box e console di gioco.

Originalità, ricchezza di contenuti, meno pubblicità… Sono tanti i vantaggi dello streaming, ed è proprio per questo che questo tipo di servizio prende il posto della tv tradizionale, ormai abitudinaria. Con l’evolversi della tecnologia, con molta probabilità, in un futuro la tv tradizionale verrà completamente abolita per lasciare il posto allo streaming.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.