Nuovo digitale terrestre: che cambia? Come si verifica la compatibilità?

Dal 20 ottobre sono stati introdotti dei cambiamenti, l’inizio di una nuova era per il digitale terrestre. Ma cosa è effettivamente cambiato? E come facciamo a verificare la compatibilità del nostro televisore?

Il passaggio al nuovo digitale terrestre è iniziato con una fase iniziale che ha visto coinvolte solo le singole emittenti. La Rai, ad esempio, non ha deciso di trasmettere in totale i suoi canali in Mpeg4, bensì solo alcuni cioè Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai YoYo, Rai Sport+ HD, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Premium e Rai Scuola.

Anche Mediaset ha deciso di comportarsi nel medesimo modo, passando alla novità solo canali come TgCom 24, Mediaset Italia 2, Boing Plus, Radio 105, R101 Tv e Virgin Radio TV. Tuttavia entro la fine dell’anno corrente tutti i canali dovranno adattarsi alla nuova codifica.

Compatibilità

Per sapere se effettivamente il tuo televisore è compatibile alla nuova codifica bisogna sintonizzarsi su due canali, quali test 100 e 200. Se a seguito della sintonizzazione sullo schermo appare il messaggio “Test HEVC Main10”, ciò implica che il televisore è compatibile al servizio.

Per tutti coloro che non hanno un televisore compatibile, dovranno comprare un nuovo digitale terrestre o sostituire il televisore. È possibile usufruire di un bonus per effettuare questo cambio in entrambi i casi. Con il nuovo incentivo bonus tv, nel momento in cui la situazione reddituale va al di sotto dei 20 mila euro si può usufruire di uno sconto di 30 sull’acquisto di un apparecchio. Se invece si decide di rottamare il televisore, si potrà avere uno sconto del 20 per cento, che può arrivare fino a 100 euro, per l’acquisto di un nuovo apparecchio, e in questo caso non esistono limiti di reddito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.